30. 11. 2017
UE

Conferenza finale del progetto greenGain

La conferenza finale del progetto greenGain è stata organizzata in collaborazione con AEBIOM durante la conferenza annuale European Bioenergy Future IL 21. 11. 2017 a Bruxelles. Il titolo della sessione greenGain “La biomassa derivante dalla conservazione e manutenzione del paesaggio come fonte di energia rinnovabile” riassume bene l’obiettivo perseguito dal progetto greenGain negli ultimi tre anni. Questa materia prima rappresenta un interessante materiale complementare per gli operatori della bioenergia a livello locale. Una maggiore consapevolezza tra le parti interessate è un prerequisito fondamentale per trarre vantaggio da questi materiali che sono ancora sottoutilizzati a livello europeo. Senza la comunicazione e la cooperazione tra gli enti pubblici, le società di servizi e gli operatori di bioenergia, l’assorbimento del mercato difficilmente raggiungerà il suo pieno potenziale. Politiche stabili a sostegno delle energie rinnovabili nell’UE potrebbero fornire il contesto necessario per rafforzare una fitta rete di consumatori di biomassa.

Picture 1: Foto di gruppo con i relatori e partner alla conferenza finale (foto: Adam Moravec)

I relatori hanno presentato risultati interessanti del progetto green Gain e delle esperienze condivise da varie regioni europee, prospettando le possibiliotà per l’assorbimento da parte del mercato della biomassa residual originata durante I lavori di conservazione del paesaggio di manutenzione del territorio (LCMW) per la produzione di energia rinnovabile. Il programma è stato diviso in due sezioni principali. La prima parte ha coperto un contesto più ampio e la seconda ha descritto esempi concreti di iniziative di successo che traggono vantaggio da questi materiali.

Interessanti riferimenti

Durante la prima parte della giornata è stato fornito il contesto generale della bioenergia nell’UE e sono state presentate le politiche che facilitano l’uso di questa materia prima a fini energetici nei paesi europei nonché le opportunità per le imprese.
Christiane Volkmann dell’Agenzia per le Risorse Rinnovabili (FNR), coordinatrice del progetto, ha aperto la giornata con l’introduzione al progetto greenGain e alle sue attività principali.

Picture 2: Christiane Volkmann, coordinatrice del progetto greenGain

Thomas Schleker della DG RTD (Ricerca e innovazione) della Commissione Europea ha evidenziato il sostegno attuale e futuro alla ricerca e all’innovazione sulla bioenergia e sui carburanti rinnovabili attraverso l’illustrazione in dettaglio per la sezione LC (Low Carbon Economy, Economia a basso tenore di carbonio)del programma Horizon 2020.

Wibke Baumgarten dell’Agenzia per le risorse rinnovabili (FNR) ha fornito il contesto generale per il ruolo della bioenergia e della biomassa dalla conservazione del paesaggio nei paesi e nelle regioni dell’UE.
Christiane Volkmann è salita sul palco ancora una volta per riassumere la politica pertinente, il quadro finanziario e di governance per la produzione di energia da questa biomassa residuale in Europa e le condizioni generali per aumentare la sua diffusione sul mercato.
Klaus Lenz, direttore di una società di consulenza SYNCOM, ha richiamato l’attenzione sui possibili tipi di business che questa biomassa dalla conservazione del paesaggio permette di intraprendere.

Picture 3: Klaus Lenz presenta i business case per l’utilizzo dell’energia dalle biomasse provenienti dalla manutenzione sdel paesaggio

Esperienze regionali, soluzioni Europee

Nella sezione seguente l’attenzione si è spostata sulle applicazioni pratiche con presentazioni di diverse iniziative nelle regioni Europee che stanno acquisendo esperienza nell’utilizzo della biomassa da lavori di conservazione e manutenzione del paesaggio e nell’inserimento di questi materiali nei loro sistemi energetici.

Maider Gomez, ricercatrice presso CIRCE, ha riassunto i principali risultati ottenuti nella valutazione della biomassa e le esperienze pilota, che sono state implementate nell’ambito del progetto greenGain, che riguardano le regioni spagnole Bajo Aragón e Matarraña, le regioni tedesche Friesland e Rotenburg (Wümme), la Comunità Montana del Trasimeno in Italia e Kněžice in Boemia.

Aline Clalüna della Camera dell’Agricoltura della Bassa Sassonia ha parlato dettagliatamente dei successi e delle sfide della produzione di cippato di legno derivante dal mantenimento delle siepi in Frisia.

Federico De Filippi, project manager di SOGESCA, ha quindi avuto l’opportunità di dedicare più tempo alla descrizione dell’iniziativa volta alla costituzione di una piattaforma logistico-commerciale (Biomass Logistic and Trade Centre, – BLTC) in Umbria.

La sezione è stata completata dal relatore ospite Juanjo Mayans che ha condiviso la sua esperienza nello stabilire un progetto di bioenergia di successo basato su pellet di legno nella comunità di Serra nella Comunità Valenzana in Spagna.

Christiane Volkmann ha chiuso l’evento con un riferimento al sito web del progetto e alla PIATTAFORMA INFORMATIVA greenGain.eu in cui tutti sono invitati a studiare i risultati del progetto greenGain in modo più dettagliato.

La conferenza finale è stata un pieno successo e una grande opportunità per i 60 partecipanti registrati e anche per i partecipanti alla conferenza EBF per avere una panoramica degli obiettivi principali e del progresso del progetto greenGain e del grande valore dell’uso della biomassa LCMW a fini energetici.

Autore: Jan Doležal, Associazione Ceca per le Biomasse

Presentazioni

Thomas Schleker, European Commission

Wibke Baumgarten, FNR

Christiane Volkmann, FNR

Klaus Lenz, SYNCOM

Maider Gomez, CIRCE

Aline Clalüna, COALS

Federico De Filippi, SOGESCA

Juanjo Mayans, Serra

Programma

Relatori

Torna a tutte le notizie