Il progetto

Il progetto greenGain mira ad aumentare l’uso delle biomasse ricavate dalla conservazione del paesaggio e dai lavori di manutenzione per produrre energia ed è condotto nell’interesse pubblico. I principali protagonisti sono gli operatori regionali e locali responsabili dei lavori di manutenzione e conservazione e della gestione dei residui di biomassa nelle rispettive regioni. Inoltre, saranno coinvolti fornitori di servizi – compresi agricoltori e proprietari di aree boschive, le rispettive associazioni, ONG e fornitori e consumatori di energia.

Il progetto triennale iniziato nel gennaio 2015 è sostenuto da Horizon 2020, un programma europeo per promuovere ricerca e soluzioni innovative all’interno della UE. Il progetto coinvolge partner e ricercatori da Germania, Italia, Spagna e Repubblica Ceca. I ricercatori stanno analizzando il potenziale delle biomasse ricavabili dalla conservazione del paesaggio e alcune alternative tecnologiche per utilizzarle. Stiamo anche individuando possibili ostacoli e forniamo consigli ad un ampio pubblico interessato a questi temi nella UE 28.

Panoramica

Programma di finanziamento:                   Horizon 2020

Volume del finanziamento:                       1,8 Mil. €

Durata  :                                                     36 mesi (01/2015 – 12/2017)

Partecipazione:                                          8 partner da 4 paesi diversi

Focus

Valorizzazione energetica di biomasse legnose e vegetali ricavate soltanto da Lavori di Conservazione e Manutenzione del Paesaggio (compresi campi e boschi) condotti nell’interesse pubblico, quali:

  • Manutenzione di cigli delle strade;
  • Manutenzione di corsi d’acqua e linee elettriche;
  • Manutenzione di aree quali parchi, cimiteri e altre aree ricreative, riserve naturali ma anche giardini privati;
  • Gestone di coltivazioni, a patto che ricadano in aree ad elevato valore paesaggistico (nella fattispecie: vigneti ed uliveti)

Principali attori da coinvolgere

Operatori regionali e locali, responsabili della manutenzione e conservazione del paesaggio e della gestione dei residui di biomassa nelle proprie regioni; fornitori di servizi – compresi agricoltori e proprietari di aree boschive e le relative associazioni, oltre a ONG e fornitori e consumatori di energia.

Obiettivi

  • avviare, coordinare e sostenere la valorizzazione di risorse naturali attualmente sotto-utilizzate – attraverso lo sfruttamento energetico di biomasse ricavate dai Lavori di Conservazione e Manutenzione del Paesaggio (LMCW – Land Conservation and Maintenance Works) condotti nell’interesse pubblico;
  • raccogliere  ed utilizzare biomassa che non risulti in competizione con la produzione di alimenti per consumo umano e animale;
  • curare la pianificazione, la raccolta, il trasporto, il pretrattamento, e la  conversione in energia di biomasse non destinate al consumo umano, e occuparsi dei relativi aspetti economici e finanziari;
  • sostenere i processi di governance locale, sviluppare strumenti per una cittadinanza attiva che sostenga queste attività e realizzare una piattaforma di buone pratiche.

Pacchetti di lavoro (PL)

PL1:       Gestione del progetto

L’obiettivo di questo pacchetto di lavoro (PL) è condurre, facilitare, coordinare e assicurare l’esecuzione del progetto in stretta e costruttiva collaborazione tra i partner del progetto per raggiungerne scopi e risultati. FNR, in veste di leader del consorzio, è l’ente responsabile e il referente per la Commissione Europea (EC).

PL2:       Diffusione e utilizzo dei risultati

Le attività di questo pacchetto si concentrano sulla comunicazione, diffusione e sfruttamento dei risultati del progetto. I principali destinatari sono esperti, funzionari, imprese e in generale la popolazione dei 28 paesi membri dell’Unione Europea. L’obiettivo primario è di costruire la consapevolezza del potenziale energetico ricavabile dall’utilizzo delle biomasse risultanti dai  lavori di conservazione e manutenzione del paesaggio. I principali strumenti per la diffusione sono il sito di progetto greengrain.eu, la newsletter a cadenza regolare e eventi pubblici quali workshop e conferenze. L’utilizzo dei risultati del progetto è facilitato da una regolare pianificazione e attività di comunicazione durante il progetto.

PL3:       Creazione di una piattaforma di informazioni sulle biomasse a livello europeo e coinvolgimento di portatori di interesse al di fuori del progetto

Questo pacchetto aiuta il fondamentale scambio di informazioni ed esperienze tra i maggiori operatori esterni al progetto e tra questi ultimi e il progetto  greenGain. L’obiettivo è di creare una rete di esperti a livello europeo per migliorare e rendere più agevole lo scambio di informazioni per l’uso energetico delle biomasse. Come sfruttare le biomasse ricavabili  dai lavori di manutenzione e di conservazione del paesaggio? Quali sono i fattori fondamentali nella realizzazione della filiera? greenGain redigerà due documenti di riepilogo che risponderanno a queste domande. Da una parte, una guida di buone pratiche reali per favorire e contribuire alla promozione e al successo della filiera dei lavori di manutenzione e di conservazione del paesaggio: politiche, meccanismi di supporto, alleanze tra settori… Dall’altra, un manuale specifico che descriverà la logistica e le operazioni di alcune filiere LCMW, per mostrare soluzioni di raccolta, gestione e trattamento dei diversi tipi di biomassa.

PL4:       Calcolo del potenziale di biomassa ricavabile dai lavori di manutenzione e conservazione del paesaggio e utilizzo ottimale dei metodi di conversione in bionergia

Nel PL4, ci concentreremo sui metodi per usare le biomasse ricavabili  dai lavori di manutenzione e di conservazione del paesaggio come fonte di bioenergia. Innanzitutto, analizzeremo le informazioni disponibili con l’aiuto di Internet, di ricerche documentarie e interviste e usando informazioni da analoghi progetti recenti. Poi esamineremo i modi in cui la biomassa può essere convertita in bioenergia. E’ meglio usare la biomassa in un impianto di biogas locale o pretrattarla e trasportarla da una centrale di conversione di un’altra regione? Quali sono i criteri di successo per mettere in pratica quanto rilevato? Dopo averli identificati, tenteremo di generalizzare i risultati e renderli adatti alle altre regioni nella UE28. Useremo delle modellizzazioni per valutare i costi economici ed ambientali dei diversi metodi individuati. Per concludere, redigeremo dei modelli di azione per l’uso dell’energia da biomassa per le diverse regioni della UE28.

PL5:       Esperienze pilota per le filiere di biomasse da lavori di manutenzione e conservazione del paesaggio

Nel PL5, greenGain condurrà 7 progetti pilota sull’uso delle biomasse ricavabili  dai lavori di manutenzione e conservazione del paesaggio in 4 paesi europei:

Spagna (Matarraña e Bassa Aragona), Italia (area del lago Trasimeno), Germania (Friesland e Rotenburg) e Republica Ceca (Kněžice e Vltavotýnsko). Verranno individuate le biomasse ricavabili da lavori di manutenzione e conservazione del paesaggio a partire dall’interazione attiva con aziende locali, utilizzatori finali di biomassa, enti locali ed enti preposti al rilascio di autorizzazioni. I principali tipi di biomassa utilizzabili saranno oggetto di specifiche ricerche dal punto di vista economico, legale e ambientale. Verrà condotta un’esperienza pilota utilizzando un tipo di promettente, quindi sarà realizzata, monitorata e valutata la filiera di approvvigionamento.

PL6:       Politiche, finanziamenti, governance e consenso pubblico

L’obiettivo generale di questo pacchetto è di rafforzare le politiche regionali, nazionali ed europee attraverso l’analisi sistematica delle strutture legali, politiche, finanziarie e di gestione – dapprima nelle regioni modello e in un secondo tempo nei paesi della UE28 – rispetto all’uso di biomassa ricavabile da lavori di manutenzione e conservazione del paesaggio per produrre energia. Forniremo raccomandazioni alla Commissione Europea per migliorare – in modo adeguato e nella pratica – l’approvvigionamento di biomassa ricavabile da lavori di manutenzione e conservazione del paesaggio sostenibili. Sarà elaborato un documento strategico con indicazioni sulla gestione delle barriere presenti nelle strategie e nelle legislazioni nazionali ed europee da presentare ai decisori a livello nazionale ed europeo. I risultati verranno messi in pratica nelle regioni modello e presentati/discussi nel corso di workshop nazionali o eventi analoghi.

Ruolo delle regioni modello

Bild3

 

  • Messa in pratica delle misure per migliorare l’uso di materiale ricavato dalla manutenzione e conservazione del paesaggio per generare energia
  • Sviluppo di una serie di informazioni affidabili sulla disponibilità della biomassa ricavabile da lavori di manutenzione e conservazione del paesaggio (LCMW) nelle regioni interessate
  • Sviluppo di concetti finanziari su misura
  • Realizzazione della logistica e dello stoccaggio analizzata nelle strategie di sfruttamento ed utilizzo maggiormente sostenibili
  • Applicazione delle misure individuate per la partecipazione della popolazione e per una buona gestione
  • Sviluppo di standard di qualità e di sostenibilità

Descrizione regioni modello:

Bajo Aragón

Matarraña

Friesland

Rotenburg (Wümme)

Kněžice

Týn nad Vltavou

Trasimeno