Bajo Aragón Spagna

Totale area (ha) 

130.400 ha

Breve descrizione della regione

La regione Bajo Aragón si trova nel nord-est della provincia di Teruel. Si tratta di una zona strategica situata 107 km a sud est di Saragozza (capitale d’Aragona), 139 km a ovest di Tarragona, 166 km a nord ovest di Castellon e 234 km a sud ovest di Barcellona. Le ultime tre città sono situate sulla costa mediterranea.

La zona di Aragon si trova nella depressione o valle del fiume Ebro ad est di Aragona. La regione raggruppa 20 Comuni. Il capoluogo è Alcañiz (16.384 abitanti) è la sesta città di Aragona.

BA1 BA2

 

 

 

 

BA3

Tipo di paesaggio

Diverse aree della regione presentano un clima con differenze significative che porta a diversi tipi di paesaggio, quindi possiamo trovare boschi mediterranei, ma anche le zone semi-aride e grandi aree con uliveti che si diffondono in tutto il territorio della regione. Il clima Mediterraneo continentale presenta  variazioni significative dall’estate (23-24ºC di temperatura media) all’inverno (5-6ºC di temperatura media). 400 mm di precipitazione media annua. Nella regione non sono presenti grandi montagne, ma nella parte sud della regione iniziano le montagne del Sistema Iberico. L’altitudine nella depressione è di circa 300-400 metri sopra il livello del mare, che sale a 850-950 nelle zone montuose.

Il fiume principale è il Guadalupe che confluisce nel fiume Ebro. Ma ci sono altri fiumi minori come el Guadalupano, EL Bergantes, el Mezquín e uno samll torrente chiamato Regallo.

La regione possiede una curiosa formazione naturale chiamata “Las Saladas”, che sono delle lagune quasi prosciugate in cui si accumulano sul fondo dei sali minerali sciolti. Nella regione sono presenti un certo numero di stagni.

Il 59% del territorio è adatto per le produzioni agricole con una topografia favorevole. Un altro 39% con una topografia sfavorevole (aree montane) e caratterizzato dalle foreste. Entrambe danno origine ad un paesaggio curioso (mosaico). La maggior parte dei terreni viene utilizzata per la coltivazione di cereali, vigneti, uliveti e alberi da frutto.

BA4

BA5

BA6

BA7

Tipo di popolazione

popolazione totale: 29.440 abitanti
densità di popolazione: 22,7 abitanti / km2

La popolazione è concentrata in 23 villaggi. Solo 4 villaggi hanno più di 1.000 residenti. Altri 4 da 400 a 700 ed il resto meno di 400 abitanti. In Alcañiz sono presenti più di 16.000 (55%) abitanti. Le città di Alcañiz, Alcorisa e Calanda rappresentano il 79% della popolazione totale della regione. Se Mas de las Matas viene inclusa alza fino allo 84% e include Castelseras y Valdealgorfa; L‘89% della popolazione totale della regione si trova in questi comuni. Pertanto il 90% della popolazione della regione è situata in un terzo dei territori municipali.

Attività Economica

Il totale della popolazione occupata ammonta al 59.89% della popolazione totale della regione.

Il settore dei servizi impiega oltre il 60% dei lavoratori. Il settore agricolo  un 15,4% dei lavoratori, il settore industriale il 13,3% e il settore dell’edilizia il 10,7%. I servizi si trovano ad Alcañiz, mentre nei piccoli villaggi l’agricoltura è predominante.

Negli ultimi anni l’agro-business si è risollevato tramite l‘industria della carne, l‘industria conserviera e l‘artigianato. Altre attività come il settore turistico o le attività sportive (Motorland) stanno attualmente aumentando la loro importanza.

L’attività agricola e forestale occupa un’alta percentuale della popolazione, ma genera solo il 5,3% del valore aggiunto lordo, una percentuale inferiore rispetto al settore manufatturiero (9,9%) o le società di costruzioni (16,4%). L’Ospitalità e il turismo contribuiscono con oltre il 18% e il reddito più alto viene dalla pubblica amministrazione, istruzione e sanità (24%).

Tipi di biomassa da LCMW nella regione

1. Pulizia dei burroni

BA8

BA9

2. Pulizia delle strade forestali e dei sentieri

BA10

BA11

3. Pulizia degli alvei fluviali

BA12

BA13

4. Fasce tampone (Firewall)

BA14

BA15

5. Pulizia delle aree ricreative forestali

BA16

BA17

Attinenza delle tipologie di biomasse LCMW

1)     Pulizia dei burroni

  • Distribuzione su tutti i comuni della regione, ma più concentrata nelle zone: La Cerillera, Belmonte de San José, Torrevelilla, La Codoñera y Torrecilla de Alcañiz.
  • 1000 ha (circa l’1% della superficie Bajo Aragón)
    – pulizia della vegetazione per ripristinare i prati e le colture legnoseèTutela ambientale e fasce anti incendio
  •  La biomassa da LCMW non è attualmente utilizzata (tranne in alcuni casi per la legna da ardere)

2)     Pulizia delle strade forestali e dei sentieri

  • Rete significativa di percorsi nella regione, ma sono necessari più lavori di manutenzione sui percorsi per via delle condizioni che favoriscono il rapido sviluppo della vegetazione (ombra e zone umide).
  • Superficie totale: circa 5 ettari (meno dell’1% della superficie di Bajo Aragón)
  • Pulizia dei sentieri per evitare il blocco da parte della vegetazione e garantire un passaggio sicuro è paesaggio, ricreazione e infrastrutture tecniche
  • La biomassa  da LCMW non è attualmente utilizzata

3)  Pulizia intorno ai fiumi e torrenti

  • 250 ha (meno dell’1% della superficie di Bajo Aragón)
  • Accatastamento di biomassa ai lati del fiume (ogni 5-10 anni) costituisce un rischio in caso di piena e inondazioni, intasamento del flusso che si tradurrà in inondazioni. Inoltre, la biomassa implica un rischio di incendio è infrastrutture tecniche e la sicurezza pubblica
  • La  biomassa da LCMW attualmente non è utilizzata

Altre biomasse da LCMW che sono state identificate nella regione, che a causa dell’area ridotta che occupavano o della piccola quantità di biomassa ottenuta dalle operazioni di manutenzione non sono rilevanti ai fini della valutazione sono:

4)     Fasce tagliafuoco (Firewall)

  • Distribuzione: concentrata in zone specifiche (aree forestali)
  • % Approssimativa dell’area della regione: 0, 01%
  • Eliminazione di 50 m da ogni lato del percorso, come strategia per la prevenzione degli incendi boschivi è natura / tutela dell’ambiente e della sicurezza pubblica
  • La biomassa da LCMW non è attualmente utilizzata

5)     Pulizia delle aree ricreative forestali

  • Aree ricreative in ogni comune (piccola macchia diffusa).
  • La Superficie totale raggiunge circa 5 ettari (meno dell’1% della superficie)
  • Pulizia e potatura delle specie legnose e dei cespugli e per garantire l’accesso al transito ed evitare il rischio di incendio a causa di accumulo di biomassa è Natura / tutela dell’ambiente e della sicurezza pubblica
  • La biomassa da LCMW non è attualmente utilizzata (se non in casi in cui la legna viene bruciata)